News: “LA FESTA DELLA REPUBBLICA a NAPOLI ” con la partecipazione del Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo di Napoli

video “LA FESTA DELLA REPUBBLICA a NAPOLI ”

News

 La celebrazione del 72° anniversario della fondazione della Repubblica ha visto la partecipazione del “Coro di voci bianche del Teatro San Carlo di Napoli” diretti dal M° Stefania Rinaldi e accompagnati al pianoforte dal M° Luigi Del Prete, che hanno eseguito una fantasia di brani tratti dalle opere di Giacomo Puccini e George Bizet durante la cerimonia dell’Alzabandiera in piazza del Plebiscito.

La festa si celebra il 2 giugno perché, proprio tra il 2 e il 3 giugno 1946, si tenne il referendum con cui gli italiani, dopo 85 anni di regno della dinastia dei Savoia ( compreso il ventennio nero della dittatura fascista), scelsero di far diventare l’Italia una Repubblica costituzionale, abolendo la Monarchia. Fu per l’Italia la prima volta in cui il voto avvenne a suffragio universale, vedendo anche la partecipazione delle donne.

I risultati ufficiali furono annunciati il 18 giugno, e fu quel giorno che la Corte di Cassazione proclamò ufficialmente la nascita della Repubblica Italiana: 12.718.641 di italiani votarono a favore della repubblica, 10.718.502 a favore della monarchia, 1.498.136 furono le schede scheda bianche o nulle.
Celebrata per la prima volta nel 1948, in cui si fissò la data del 2 giugno fino al 1977, anno in cui a causa della crisi economica, per non perdere un giorno lavorativo, si decise che da quel momento in poi la Festa della Repubblica sarebbe stata ricordata ogni anno la prima domenica di giugno. Dal 2000 il secondo governo Amato ristabilì la data del 2 giugno, insieme alle celebrazioni, decisione storica che aprì il millennio ricordando i nostri valori repubblicani, una apertura al nuovo che avanza tenendo conto delle nostre salde tradizioni.

La cerimonia del 72° anniversario iniziata con la lettura del messaggio del presidente della Repubblica da parte del prefetto di Napoli Carmela Pagano ha visto la partecipazione delle massime autorità militari, del  sindaco Luigi de Magistris, del presidente della Regione Vincenzo De Luca, del cardinale Crescenzio Sepe.

Schierati i battaglioni interforze, è stata sottolineata l’attiva partecipazione di giovani napoletani che con la loro presenza hanno inteso testimoniare i valori di libertà e democrazia posti a fondamento della nostra Repubblica.

Dopo la consegna di numerosissime onoreficenze al merito si sono esibiti anche gli studenti dell’istituto comprensivo Don Milani-Aliperti del comune di Marigliano, il Coro del 48° circolo didattico e l’Orchestra dell’Istituto Bonghi di Napoli.

E’ stata inoltre conferita la medaglia d’onore alla memoria della guardia della pubblica sicurezza Carlo Soprano, arrestato in Dalmazia e deportato in Slesia fino al 1945.

E poi: medaglia d’oro “ Vittima del terrorismo” a Giuseppe Russo, caporal maggiore dell’Esercito gravemente ferito in Afghanistan nel 2011; medaglia di bronzo al valor civile a Patrizio Marrazzo, cittadino che salvò una donna che voleva suicidarsi cadendo e riportando gravi lesioni nel 2011 a Portici; medaglia d’oro al valor civile alla memoria per Teresa Buonocore, la donna che denunciò gli abusi subiti dalla sua bambina dal vicino di casa e che fu poi ammazzata in un agguato il cui mandante era l’uomo che aveva denunciato nel 2010.

La manifestazione si è conclusa con la suggestiva discesa acrobatica dei vigili del fuoco che, sulla facciata del Palazzo di governo, hanno disteso il tricolore, sulle note dell’inno alla Gioia e dell’inno di Mameli cantate insieme dal Coro di voci bianche del Teatro di San Carlo di Napoli e delle scolaresche presenti.

2 giugno 2018

§VEDTV

www.vedtv.it
[email protected]

 ESCAPE='HTML'

"Il Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo di Napoli è nato nel marzo del 2004 quale fulcro di un progetto educativo rivolto alle generazioni più giovani.  

 

Grazie all’attività del coro, non solo i coristi ma anche le loro famiglie, hanno avuto modo di avvicinarsi ad un'istituzione (il Teatro lirico) talvolta, completamente sconosciuta, ma che ha in se, per sua natura, la valenza di propulsore privilegiato di valori non solo culturali ed artistici ma anche sociali.

 

Crescere con la musica è dunque per i cantori del Coro delle Voci Bianche del teatro di San Carlo una realtà quotidiana: nel corso di questi anni , centinaia di ragazze e ragazzi di varie età, hanno avuto l’opportunità di approfondire le proprie competenze musicali, di scoprire in se il talento, di vivere l’esperienza di montare un allestimento lirico-sinfonico, di esibirsi al fianco di famosi interpreti, suscitando l’interesse della città, della critica e del pubblico.

 

Organigramma delle risorse umane
Stefania Rinaldi  direttore e concertatore del coro
Luigi Del Prete, assistente alla direzione / pianista / compositore
Filomena Piccolo, assistente al coro /responsabile   propedeutica/ coordinamento
Mjriam Cosola, docente  teoria Musicale
Luigi Di Scala, segreteria

 

Contatti:

direzione coro di voci bianche: [email protected]

propedeutica: [email protected]
segreteria: [email protected]

http://www.teatrosancarlo.it/it/pages/coro-voci-bianche.html

 

 ESCAPE='HTML'