Newsletter VED: Pianificazione dei Progetti - MAMMA MIA! CI RISIAMO recensione Film #Giffoni2018

 

 

VED Tv – Newsletter

Pianificazione dei Progetti VED Tv
Recensione Film #Giffoni2018: MAMMA MIA! CI RISIAMO

 

 

VIDEO Trailer

 

 

Riagganciamo il percorso laboratoriale di promozione della cultura cine-teatrale e televisiva che ci ha visto impegnati nei laboratori universitari e scolastici, nei festival e nella realizzazione di prodotti audiovisivi e, con la ripresa delle attività dei laboratori nei vari istituti come previsto dalla nostra mission, pianifichiamo anche i nostri progetti.

Ci ricolleghiamo alla nostra VED Tv e ci posizioniamo sulla pagina della nostra attività  al  Giffoni Film Festival  2018 dove ritroviamo il reportage dell'associazione VED  nato da un workshop sul campo con  il coinvolgimento di alcuni studenti e dove hanno avuto luogo  le riprese del nostro docufilm con Amnesty International  che è al montaggio.

Il percorso lasciato in sospeso ci porta, su questa stessa pagina e in questa nostra newsletter, a recensire un film sbalorditivo, che mette di buon umore ed insegna il vero stile del musical, che ancora manca nel nostro paese che dovrebbe imparare quanto la cinematografia americana possa  dare. E, ragionando sempre in chiave positiva, questa news vuole spingere la cinematografia italiana a fare di più.

 

          

Nella sala Truffaut, la più grande e centrale del Giffoni Film Festival, a luglio c'eravamo anche noi per assistere all'anteprima di "Mamma mia! Ci risiamo", diretto da Ol Parker, il regista e sceneggiatore inglese che firma il sequel del musical "Mamma mia!" uscito per la prima volta nel 2008.

 

A dieci anni di distanza nella storia di Donna, che nel 1979 ha finito il college e si ritrova nell'isola greca di Kalokairi a vivere la passione per il canto e quella amorosa, si innesta quella di sua figlia Sophie, che vuole realizzare il sogno di sua madre di trasformare la locanda in cui ha vissuto in un albergo raffinato e incantato.

Una trama scorrevole nella quale le ombre della prima storia sono già scomparse: Sophie ora ha "tre padri" che fanno a gara per amarla mentre il suo Sky lascia i suoi sogni professionali per mettere su una nuova famiglia con lei; un misterioso signor Cienfuegos, direttore e sommelier dell'Hotel Bella Donna, aiuta Sophie nel restyling della locanda e le dimostra il suo affetto; una nonna d'eccezione, l'ancor bella e resistente Cher, che interviene a sorpresa e in modo altrettanto imprevisto ritrova il suo grande amore. Su tutti le intramontabili "Dynamo" Tanya e Rosie, che sono ancora legate a Donna attraverso sua figlia e non sembrano aver perso sentimenti e atteggiamenti giovanili e si "intravede" soltanto Meryl Streep che dopo dieci anni, con la spendida "The day before you came", dimostra ancora il talento e la delicatezza del suo canto.

Trama semplice, dunque, ma canzoni e cover potenti che fanno, di questo, il vero Kolossal musicale di firma U.S.A. che non risparmia la fotografia di scenari straordinari sulle coreografie di ballo a cui partecipano decine di coreuti e cantanti d'eccezione. Tutto il cast partecipa al ben noto  "Super Trouper", ma la cover di Cher "Fernando" lascia davvero colpiti per come, in un contesto musicale diverso, la magia del canto degli Abba trovi affermazione e il riscatto del tempo. tanti sono i brani che battezzano Lily James la "nuova Meryl" di questo sequel: su tutti "I have a dream", "Andante andante", "The name of the game".

 

Siamo usciti dalla sala allegri e pieni, come dovrebbe essere dopo la visione di un film al quale la musica e la danza danno quel sapore che talvolta supera trame intrecciate e personaggi di spessore. Questa è la vera magia del musical, un genere di cui talvolta si approfitta per vestire storie "gomorroidi" nelle quali bastavano l'ironia e lo straniamento a raccontare storie realistiche senza il bisogno di ricorrere ad attori che non cantano e cantanti abituati alle serie tv.

Ma si sa: il cinema italiano, in questo caso, è davvero altra cosa.

 

V.E.D. associazione culturale rappresenta uno strumento per stimolare e sostenere la crescita culturale e sociale dell’uomo attraverso attività artistiche cinematografiche, televisive, teatrali ed attraverso la formazione produttiva stagistica nel mondo dello spettacolo. Proponiamo ulteriori attività produttive cinematografiche ed audiovisive e PROGETTI per la realizzazione di storie documentate filmiche, culturali, sociali, artistiche, musicali, sportive, iniziative finalizzate all’integrazione sociale e alle relazioni interculturali, nonché alla diffusione della cultura cinematografica, audiovisiva e teatrale  nelle scuole, nei penitenziari, nelle università, in collaborazione con professionisti ed associazioni.

E' sempre valido, soprattutto per gli studenti gli artisti, il nostro invito a COLLABORARE CON NOI

Vi invitiamo a CONTRIBUIRE E SOSTENERCI ad  integrazione dei partenariati in convenzione e cofinanziamento richiesti gli enti:

 ESCAPE='HTML'

 

§VEDTV 

 

©V.E.D. Tv
www.vedtv.it
[email protected]

 

V.E.D. Associazione Culturale
www.vedassociazione.it

[email protected]